La presenza dei dialetti italo-romanzi nel paesaggio linguistico: Ricerche e riflessioni — Invito a inviare proposte di comunicazione

 

Gentili colleghe e gentili colleghi,

su segnalazione del coordinatore del GSPL, prof. Gabriele Iannàccaro, è mio piacere informarvi che è aperto l’invito a inviare proposte di comunicazione per il convegno “La presenza dei dialetti italo-romanzi nel paesaggio linguistico: Ricerche e riflessioni”, che si terrà presso l’Università degli Studi di Bergamo nelle giornate del 7-8 maggio 2020. 


Quanti fossero interessati a partecipare sono invitati a inviare un titolo (anche provvisorio) del proprio intervento e un abstract a Federica Guerini (federica.guerini@unibg.it) o a Gabriele Iannàccaro (gabriele.iannaccaro@unimib.itentro il 20 dicembre 2019.


L’invito completo si trova qui (http://sli-gspl.eu/wp-content/uploads/2019/11/Presentazione_Convegno_BG_2020.pdf).


Un cordiale saluto, 

Chiara Zanchi (GSPL, collaboratrice del coordinamento)

Invito al congresso Oltre la 482. Prospettive e retrospettive

Cari amici e colleghi,

ci siamo: giovedì 6 giugno, in occasione del congresso ‘Oltre la 482. Prospettive e retrospettive’ si terrà la riunione congiunta del GSPL e del Gruppo di lavoro sulle politiche e sui diritti linguistice della SIG.

L’incontro avverrà alle 19 nell’aula 6 del Dipartimento di Lettere e Filosofia di Trento (via Tommaso Gar, 14 – I-38122 Trento).

È importante: vi aspettiamo in tanti!

Il coordinatore del GSPL

Gabriele Iannàccaro

LIGHTS – LInguaggio, parità di Genere e parole d’odio / Language, Gender and HaTe Speech

Siamo lieti di annunciare l’apertura della Chiamata di interesse di LIGHTS: LInguaggio, parità di Genere e parole d’odio, che avrà luogo a Venezia, il 18-19 ottobre. La scadenza per spedire le proposte è il 20 Giugno 2018. Scarica il PDF con le informazioni complete.

We are delighted to announce the opening of the Call for Papers of LIGHTS: Language, Gender and HaTe Speech, to be held in Venice, October, 18-19, 2018. Deadline for submission: June 20, 2018. Download the PDF with the complete information.

Più informazioni sul sito web ufficiale: / More info on the official web site:

https://sites.google.com/unive.it/lights/home

La grammatica che migliora la vita: corso MOOC

Riceviamo e volentieri pubblichiamo l’annuncio del corso MOOC dell’Università di Ca’ Foscari di Venezia, a cura di Giuliana Giusti.

La grammatica che migliora la vita

http://ok.unive.it/course/view.php?id=76

  • Obiettivi del corso: sviluppare consapevolezza (metacompetenza) sulla duplice natura biologica e culturale del linguaggio. Introdurre ai principali aspetti dell’analisi linguistica per promuovere identità culturale inclusiva. Offrire strumenti di riflessione linguistica come metodologia volta alla didattica inclusiva della lingua madre, delle lingue seconde e straniere, e delle lingue classiche. Creare una comunità di apprendimento collaborativo che possa interagire e migliorare il proprio ambito di azione.
  • Inizio e termine del corso: dal 6 novembre 2017 al 3 dicembre 2017
  • Impegno settimanale suggerito: 5 ore a settimana circa, per 4 settimane
  • A chi si rivolge? Tutte e tutti coloro che hanno interesse a riflettere sulla propria competenza linguistica e su come essa interagisce in molteplici aspetti della nostra vita sociale e intellettuale, quali la costruzione identità culturale individuale e di gruppo, la capacità di apprendere e acquisire nuove lingue, la capacità di usare la lingua nazionale, regionale, locale, in modo consapevole, la capacità di decodificare e interpretare stadi precedenti di lingue conosciute, incluso l’italiano delle origini; la capacità di analizzare e tradurre da una lingua classica, anche ad un livello di conoscenza di base.Il corso si rivolge in particolar modo a insegnanti di ogni ordine e grado; a studenti di scuola secondaria superiore o universitari; a giornalist*, pubblicist*, decisor* che fanno uso della lingua a scopi comunicativi generali.
  • Sono previsti dei prerequisiti? Nessuno.
  • Come è articolato? Il corso è organizzato in 4 unità didattiche.
  • Come si verifica l’apprendimento? Al termine di ogni settimana di corso saranno proposte attività di verifica diversificate.

 

Per una politica linguistica democratica: mobilità e integrazione

Workshop internazionale

PER UNA POLITICA LINGUISTICA DEMOCRATICA – MOBILITÀ E INTEGRAZIONE

Università di Milano-Bicocca, 26 maggio 2017 Edificio U6 – Aula Massa IV piano

ingresso gratuito

Tema

Quali azioni possiamo mettere in atto per rendere più democratico l’accesso alle lingue e alla riflessione linguistica in Italia e in Europa? Cosa è stato fatto e cosa si può fare per la tutela della variabilità linguistica a livello locale, regionale, nazionale ed europeo? Quali sono le strategie educative per preservare e promuovere il patrimonio linguistico nativo e quello delle persone in mobilità, indipendentemente dalla sua collocazione d’uso nella società? Come è possibile garantire l’accesso alle funzioni dell’uso scritto formale nella lingua dominante necessarie per una consapevole partecipazione democratica, mantenendo allo stesso tempo un multilinguismo equilibrato?

Il Gruppo di studio sulle politiche linguistiche, organo della Società di Linguistica Italiana, organizza, con la collaborazione del Progetto Europeo FP7 MIME – Mobility and Inclusion in Multilingual Europe – una giornata di studio sulle «Sette Tesi per la promozione di politiche linguistiche democratiche», in una prospettiva italiana ed europea.

Programma

9.30 Saluti istituzionali

10.00 (Modera Gabriele Iannàccaro)

EMANUELE BANFI (Gruppo di studio sulle politiche linguistiche): Tullio De Mauro e le Sette Tesi: ripercorrendo le linee di un dibattito

CLAUDIO MARAZZINI (Accademia della Crusca)

La lingua italiana, il giudice e la legge. Forza e debolezza delle lingue nazionali

(11.00 Pausa caffè)

11.30 (Modera Giuliana Giusti)

ANNA DE MEO (Associazione Italiana di Linguistica Applicata)
Migranti, rifugiati, richiedenti asilo tra lingue materne e lingue matrigne nella società, nell’istruzione scolastica e nelle istituzioni dell’Italia contemporanea

MICHELE GAZZOLA (Humboldt-Universität zu Berlin – Progetto MIME)
Politiche linguistiche, mercato ed equità

12.30 Discussione

* * *

14.00 (Modera Emanuele Banfi)

MASSIMO PALERMO (Associazione per la Storia della Lingua Italiana)
Lingue dominanti e lingue minoritarie: inglese e italiano nella scrittura scientifica e accademica

FIORENZO TOSO (Società Italiana di Glottologia)
Democrazia linguistica in Italia: aspetti rilevanti

(15.00 Pausa caffè)

15.50 (Modera Carlo Geraci)
ALBERTO SOBRERO (Gruppo di Intervento e Studio nel Campo dell’Educazione Linguistica) Le ‘Sette Tesi’ e l’educazione linguistica

NENAD STOJANOVIC (Universität Luzern– Progetto MIME)
Una democrazia plurilingue è possibile?

16.30 Discussione